L'albero della vita. Alla scoperta delle proprie origini

Locandina dell'evento e rassegna stampa

1 maggio 2016

Pubblichiamo le foto delle visite guidate realizzate il primo maggio in occasione dell'apertura straordinaria dell'Archivio di Stato.

Si è parlato di Libri canonici, Registri di stato civile, Ruoli matricolari e Alberi genealogici soffermandosi sulle caratteristiche della documentazioni e sulla codificazione da cui è scaturita.

Presentando la ricerca genealogica relativa ad una famiglia nobile piacentina si è dimostrato come sia possibile attingere a diverse tipologie di fondi presenti in Archivio di Stato per completare o arricchire la storia delle persone.

Bibliografia sommaria:

  • Centro studi interregionale sugli archivi parrocchiali,  Libri canonici e stato civile: segretazione o consultabilita: orientamenti legislativi e storiografici: atti del Convegno di Spezzano, 4 settembre 1998, Modena, Mucchi, 1998;

  • Formules des actes de l'Etat civil, 1806;

  • Manuale per gli uffiziali dello stato civile dei ducati di Parma, Piacenza e Guastalla / procurato da Giuseppe Viglioli, Parma : G. Rossetti, 1835;

  • Giorgio Fiori, Gustavo di Groppello, Carlo Emanuele Manfredi, Le antiche famiglie di Piacenza e i loro stemmi, Piacenza : TEP, 1979;

  • Dal foglio alla trincea: soldati parmensi alla Grande guerra, a cura di Anna Riva ; con la collaborazione di Valentina Bocchi, Graziano Tonelli, Parma, 2015;

  • Militari caduti nella guerra nazionale 1915-1918: albo d'oro, v. 8: Emilia : provincie di Modena, Parma, Piacenza e Reggio Emilia, Roma, Istituto poligrafico dello Stato, 1930;

  •  Fiori, Giorgio, Il centro storico di Piacenza: palazzi, case, monumenti civili e religiosi, Piacenza, Tep, 2005;

  • Per la bibliografia relativa al Risorgimento si rimanda a: http://www.piacenzaprimogenita150.it/index.php?it/189/bibliografia

  • Per la bibliografia relativa alla Prima Guerra Mondiale si rimanda a: http://www.piacenzaprimogenita150.it/index.php?it/195/bibliografia-relativa-ai-caduti-piacentini-della-prima-guerra-mondiale