Rilevazioni e dati statistici degli Archivi di Stato

StatisticheL’’Ufficio Statistica del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e il Turismo da alcuni anni pubblica dati statistici riguardanti i suoi istituti periferici, ovvero Musei ed Aree archeologiche, Biblioteche, Soprintendenze Archivistiche, Archivi di Stato. In procinto di pubblicare quelli del 2013 e di elaborare quelli del 2014, alla pagina http://www.statistica.beniculturali.it/Archivi_di_stato.htm si trovano informazioni riguardanti i 135 archivi statali. I dati generali storici, dal 2007 al 2012, fanno emergere, a fronte della sostanziale tenuta dei servizi erogati in termini di presenze e di consultazioni, una radicale diminuzione delle spese di gestione ormai destinate alla pura sopravvivenza senza significativi investimenti. Infatti si passa da una spesa complessiva di 41.300.000 euro nel 2007 a 17.600.000 euro nel 2012; inoltre il personale in servizio si è ridotto da 3.100 unità a 2.700. Tutti gli istituti occupano in totale 564.000 mq in edifici monumentali o moderni, l’Archivio di Stato di Piacenza in particolare ne ha a disposizione oltre 8.000 poiché, oltre alla sede nel Palazzo Farnese, che all’inizio del 2015 è entrato nella proprietà del Comune di Piacenza, possiede una porzione del monastero demaniale di S. Agostino in cui dovrebbe – se riprendono i lavori di adeguamento – traslocare integralmente.

I dati disaggregati relativi al 2012 evidenziano la quantità e la qualità dei servizi offerti dall’Archivio di Stato di Piacenza a utenti e studiosi: 1.973 presenze in sala di studio con 6.672 pezzi consultati a cui si aggiungono ben 1.520 visitatori ossia studenti partecipanti a laboratori didattici e mostre. A tale affluenza bisogna aggiungere le attività e le collaborazioni prestate esternamente presso scuole ed istituzioni. Infine possiamo anticipare che nei due anni successivi 2013 e 2014 i numeri suddetti sono pienamente confermati, assieme a un incremento del patrimonio documentario che nelle due sedi ammonta ora a 11 chilometri e mezzo.