Museo didattico e della didattica

Perché un museo

Museo didattico e della didattica: espositoreNell’aprile del 2006 l’Archivio di Stato di Piacenza ha inaugurato il Museo didattico e della didattica. L’esposizione ha sede presso i locali dell’Archivio di Stato a Palazzo Farnese ed è visitabile negli orari di apertura della sala di studio.

Il progetto di un piccolo museo nasce dalla volontà di rendere visibili materiali che, giunti in Archivio di Stato con il versamento di alcuni fondi documentari scolastici, possono contribuire ad illustrare diversi aspetti dell’attività didattica. Si tratta di materiale piuttosto eterogeneo, comprendente sussidi didattici veri e propri, come cartine geografiche, registratori, proiettori, vetrinette didattiche da laboratorio e altro materiale, spesso molto simili a quelli tuttora utilizzati nelle scuole, ma anche oggetti delle più varie tipologie provenienti da alcuni istituti professionali del territorio, come gli strumenti di lavoro usati in ambito agricolo o in ufficio.

A questo materiale si è aggiunto nel 2004, quale dono del pedagogista Daniele Novara all’Archivio di Stato, un interessante fondo bibliografico, costituito da circa 300 testi scolastici per le scuole elementari e le scuole medie inferiori e superiori, dai primi anni del Novecento fino all’ultimo Dopoguerra.

La sfida di istituire e mantenere una sezione museografica dedicata al materiale didattico si inserisce a pieno titolo fra gli obiettivi di un Archivio di Stato, completandone in primo luogo la capacità di documentare i percorsi educativi di un’epoca, non solo nei contenuti, ma anche attraverso le modalità di trasmissione di tali contenuti.

Il museo è censito anche nel sito del "Centro di documentazione e ricerca sulla storia del libro scolastico e della lettura per l'infanzia " e "Museo della scuola 'Paolo e Ornella Ricca'" dell'Università di Macerata

Il percorso

Il percorso espositivo, che non intende esaurire tutte le possibili letture del materiale si articola in tre sezioni, ponendo come inevitabile punto di partenza  proprio il mondo della scuola.