Piacenza pestifera

Peste a Piacenza allestimento

Mostra documentaria

Musei Civici di Palazzo Farnese, 20 aprile – 30 maggio 2012

Durante l’anno scolastico 2011-2012 alcuni insegnanti del Liceo Melchiorre Gioia, in collaborazione con l’Archivio di Stato e i Musei Civici di Piacenza, hanno impegnato quattro classi dell’indirizzo Scientifico in un laboratorio dedicato alle grandi pestilenze, in particolare alla cd. «peste manzoniana», la calamitas calamitatum che imperversò attorno all’anno 1630. Sono stati presi in esame varie fonti documentarie partendo da un dipinto del bolognese Alessandro Tiarini conservato nei Musei Civici di Palazzo Farnese: «San Carlo battezza un neonato durante la peste». Del morbo che mieté molte vite è stata analizzata la storia secolare e tutti gli aspetti attraverso le cronache, l’iconografia, le devozioni (di San Rocco ad es.), l’approccio sanitario, i luoghi e gli edifici come i lazzaretti, il tutto mediato dalla lettura dei capitoli dei Promessi Sposi, in particolare i capitoli XXXI e XXXII. In effetti della peste seicentesca sono state ricostruite le vicende milanesi accanto a quelle piacentine, indagate sulle carte della Congregazione di sanità, l’organo deputato alla prevenzione e all’assistenza sanitaria nella città farnesiana.

Il lavoro degli studenti è sfociato nei ventidue pannelli (più il colophon con le referenze degli autori) della mostra «Piacenza pestifera» che è stata allestita in una sala dei Musei Civici dal 20 aprile al 30 maggio 2012.


Rassegna stampa

A Palazzo Farnese mostra sulla peste, in Libertà del 20 aprile 2012, p. 35, file PDF (121 Kb) per gentile concessione dell'editore;

La peste a Piacenza: la ricerca storica dei ragazzi del "GIOIA", in Libertà del 21 aprile 2012, p. 42, file PDF (153 Kb) per gentile concessione dell'editore.